MODELLO IN SCALA DEL FORTE MAGNAGUTI

Vista frontale del modello in scala

In occasione dell'evento "la camminata dei forti" che si è tenuto il giorno 17 luglio 2016, Stampa 3D Mantova a ha presentato il suo progetto di realizzazione del modello in scala 1:100 del Forte austriaco di Borgoforte.

IL PROGETTO


Alessandro Zangara, titolare di ASP CAD e di Stampa 3D Mantova, da sempre molto attento alla realtà del suo Comune, ha pensato che la commemorazione sarebbe stata una ottima occasione per realizzare qualcosa per la Comunità, sfruttando e promuovendo le nuove tecnologie di stampa additiva delle stampanti tridimensionali.
Per questo ha interamente progettato e realizzato il primo modello stampato a filamento del Forte Magnaguti.

LA REALIZZAZIONE


Partendo dai disegni dell'Arch. Leandro Mambrini, realizzati in occasione della sua tesi di laurea, e proseguendo con rilievi effettuati in loco, Alessandro ha realizzato il modello completo e dettagliato in tre dimensioni.

Grazie alla sua competenza e molta, molta pazienza, ha riprodotto nei minimi particolari mura e pavimentazioni, volte e scale, finestre e feritoie, oltre al portone di accesso ed al cornicione.
In questo modo il disegno tridimensionale è piano piano stato costruito in tutte le sue componenti.

Pianta del forte disegnata dall'architetto Mambrini

Pianta del forte disegnata dall'architetto Mambrini

Disegno delle volte del forte

Disegno delle volte del forte

Dal modello 3D, siamo passati alla fase di stampa, durante la quale, le stampanti a filamento hanno lavorato quasi ininterrottamente per 15 giorni fino ad ottenere tutti i componenti del plastico: strato dopo strato, il Forte di Borgoforte ha preso vita.

Una volta creati i tutti i pezzi, ci siamo concentrati sul lavoro di rifinitura e assemblaggio realizzando, alla fine, tre sezioni dell'edificio.

Una facciata del forte stampata dalla witbox

Una facciata del forte stampata dalla witbox

Stampa delle pavimentazioni

Stampa delle pavimentazioni

Stampa dei piani superiori

Stampa dei piani superiori

Stampa di porzione di forte in due colori

Stampa di porzione di forte in due colori

Montaggio e incollaggio delle parti

Montaggio e incollaggio delle parti

Vista del modello dalla sezione sud

Vista del modello dalla sezione sud

A questo punto, si trattava di conferire, al modello stampato, un aspetto realistico e per questo il tutto è stato affidato all' Ing. Danilo Montini, noto nel paese di Borgoforte anche per le sue qualità artistiche, il quale si è subito dimostrato entusiasta di occuparsi del lavoro di colorazione.

L'Ing. Montini, a sua volta, ha studiato e selezionato i colori più adatti a riprodurre il Forte, dedicando giorni e giorni alla pittura di ogni pezzo fino a completamento.

Alessandro e Danilo a confronto

Alessandro e Danilo a confronto

Il Sig. Montini prepara i colori

Il Sig. Montini prepara i colori

Fase di colorazione

Fase di colorazione

Fase di colorazione

Fase di colorazione

Colorazione degi interni

Colorazione degi interni

Asciugatura del colore argilla

Asciugatura del colore argilla

Ultimo passaggio, ma certo non banale, è stato inventare e realizzare un tavolo di sostegno per il diorama, che permettesse di "aprire" le tre sezioni lungo le linee di congiunzione e nel contempo sollevarle in modo da poter osservare l'interno del forte ed apprezzarne quindi tutti i dettagli.

Vista della sezione nord

Vista della sezione nord

Interno del forte assemplato

Interno del forte assemplato

Ingranaggi del tavolo mobile

Ingranaggi del tavolo mobile

Alessandro ed il Sig.Danilo hanno dedicato il loro tempo, con pazienza e perseveranza, alla realizzazione di questo progetto che è stato donato al Museo del Forte, in occasione della ricorrenza festeggiata il 17 luglio 2016.

E' possibile quindi visitare il Forte e vedere anche questa riproduzione, che rimane esposta nei suoi locali.

Modello sul tavolo aperto

Modello sul tavolo aperto

Vista laterale del modello

Vista laterale del modello

Particolare del portone di ingresso

Particolare del portone di ingresso

Prospettiva della sezione - particolare

Particolare della sezione in prospettiva

I protagonisti alla presentazione

I protagonisti alla presentazione

150° dell'Ingresso nel Regno d'Italia

A 150 anni dall'unione del territorio mantovano all'Italia, I Comuni di Borgo Virgilio, Motteggiana e Suzzara hanno dedicato una serie di iniziative che sono culminate Domenica 17 Luglio con la “Camminata dei Forti”, tra visite e cerimonie nei luoghi protagonisti delle vicende belliche che determinarono, nel corso del diciannovesimo secolo, l'annessione al Regno.

Nel 1859 fu costruito dagli austriaci il Forte Centrale, detto anche Forte di Borgoforte o Forte Magnaguti, e con questo anche altri tre fortilizi: il Forte Noyon di Motteggiana, sulla riva destra del Po, e i Forti di Rocchetta e Bocca di Ganda, rispettivamente a monte e a valle sull'argine maestro del Po.

Questi quattro Forti, la cui costruzione era già prevista fin dal 1837, data a cui risalgono i primi progetti, costituivano una testa di ponte doppia, posta a difesa della direttrice Mantova-Verona, considerata di grande importanza strategica dagli Austriaci, in vista di un probabile attacco da parte degli italiani al regno Lombardo-Veneto.

Il forte centrale, posto sulla strada per Mantova a poco più di 1 Km dal fiume Po, ha forma ottagonale, con fossati difesi da cinque caponiere per fuciliera e una porta, rivolta verso Borgoforte, difesa da un tamburo in muratura.
La caserma, a tre braccia ugualmente divergenti, è simile a quella degli altri forti.

La testa di ponte dipendeva dal comando di fortezza di Mantova che diede l'ordine, il 23 aprile 1866, di iniziare le operazioni per la messa in stato di difesa.
Al tempo della costruzione vennero abbattuti diversi edifici e piante all'interno della zona di servitù militare per un raggio di quasi 1500 metri.

Nel luglio del 1866, nel quadro delle vicende della III Guerra di Indipendenza, si verificò un evento bellico che da allora è rimasto nel cuore della popolazione: la battaglia di Borgoforte. A seguito di questa battaglia le truppe austriache furono cacciate da quelle italiane comandate dal Gen. Cialdini.
L'attacco avvenne contemporaneamente ai forti di Motteggiana, Rocchetta e Bocca di Ganda e, dopo un giorno d battaglie, gli austriaci dichiararono la resa. In ritirata però, fecero saltare i forti di Rocchetta e Bocca di Ganda, ma non riuscirono a distruggere Motteggiana e Borgoforte.

DATI AZIENDALI

  • ASP CAD di Zangara A. & C. S.a.s.
  • Sede operativa Piazza Morandi, 8 - 46034 Cappelletta di Borgo Virgilio MN
  • P.Iva 02009720208

  • +39 0376 449889
  • +39 329 32 62 159
  • aspcad
  • info@stampa3dmantova.it

VENDITA STAMPANTI 3D

Dall'oggetto comune, al pezzo di ricambio, dall'oggetto personalizzato all'oggetto di desing, affianchiamo sia privati che professionisti e aziende che intendono sperimentare l'uso e le potenzialità della tecnologia della stampa 3D.



Top